IN EVIDENZA

Riduzione del rischio cardiovascolare grazie agli estratti della pianta di Ulivo

La riduzione del rischio di malattie croniche e cardiovascolari (CVD), associato alla dieta mediterranea, sono in parte attribuiti ai componenti dell’olio extravergine d’oliva (EVO).

Molti studi scientifici, realizzati sia in laboratorio che sull’uomo, hanno dimostrato la capacità dei polifenoli dell’EVO nel ridurre la morbilità e mortalità cardiovascolare.

Oltre al frutto (da cui è prodotto l’olio di oliva), le foglie della pianta di ulivo ( Olea europaea ) contengono anche composti fenolici ad una concentrazione molto più elevata di quella del frutto e dell’olio d’oliva.

Concentrazione media dei polifenoli in parti di pianta di olivo:

• Foglia fresca     1450 mg di fenoli totali / 100 g;
• Frutta                   110 mg / 100 g;
• EVO                        23 mg / 100 ml.

I composti fenolici più abbondanti presenti nelle foglie sono:

• Verbascoside;
• apigenina-7-glucoside;
• luteolina-7-glucoside;
• idrossitirosolo (HT);
• tirosolo;
• secoiridoide oleuropeina.

Un recente studio clinico (1) crossover, randomizzato, in doppio cieco e controllato verso placebo, ha valutato gli effetti su alcuni fattori di rischio cardiovascolare di un estratto di foglie di ulivo (136,2 mg di oleuropeina e 6,4 mg di HT) somministrato ogni giorno per 6 settimane.

Dallo studio è emersa una riduzione significativa e favorevole su:

• Pressione arteriosa sistolica;
• Pressione arteriosa diastolica;
• Colesterolo;
• Trigliceridi;
• Alcuni marker di infiammazione.

Tutto ciò può essere associata a una riduzione del 9-14% del rischio di malattia coronarica e ad una riduzione del 20-22,5% del rischio di ictus e infarto.

Direi non poco.

E’ importante sottolineare quello che i dati di studi osservazionali suggeriscono:

“una riduzione di solo 2 mm di Hg di pressione, sistolica e diastolica, è associata a una riduzione del 6% e del 7% del rischio di malattia coronarica e del 10% e del 15% rispettivamente di ictus e infarto”.

Questo ci deve far riflettere sull’importanza di un sano stile di vita e di una corretta alimentazione al fine di prevenire o ridurre i rischi di malattie cardiovascolari.

1) European Journal of Nutrition, June 2017, Volume 56, Issue 4, pp 1421–1432|
“Impact of phenolic-rich olive leaf extract on blood pressure, plasma lipids and inflammatory markers: a randomised controlled trial”. Stacey Lockyer, Ian Rowland, Jeremy Paul Edward Spencer, Parveen Yaqoob, Welma Stonehouse
Photo by Jessica Lewis on Unsplash

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.