Alessandra

Di anni 20

Dalla raccolta dei dati effettuata avvalendomi dello schema riportato nell’allegato sono emersi questi aspetti:

Name:Alessandra
Età:20
Altezza:157
Peso:40,5
Massa grassa:1,4%
Massa magra:98,6%
B.M.I.:16,43
Metabolismo Basale:1699
Diatesi:I
Costituzione:Fluorica
Esame iridologico:fibrillare,presenza anelli di crampo, disbiosi intestinale
Intolleranze alimentari:latte, carboidrati (glutine)
Valori ematologici:nella norma a parte T3 e T4 leggermente al di sotto dei valori di normalità
Ph urinario:5,8

Alessandra (20 anni)

Quella di Alessandra (20 anni) è un caso clinico molto interessante che ho seguito e che mi ha impegnato attivamente per tutto il periodo di osservazione ed oltre indicandomi come suo punto di riferimento sia per situazioni psicologiche e fisiche che prestazionali.

Atleta categoria assoluti FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera)

Ottima atleta della categoria assoluti FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) con presunta intolleranza alimentare verso il latte e glutine accertata grazie al Cytotest ed esame kinesiologico nonché dieta a rotazione.

Risulta molto disidratata, poca massa grassa, sottopeso in stato quasi anoressico.

Lavorando sull’asse dello stress, molto compromesso anche da problematiche familiari e sociali, ho avuto il sospetto che la forma di intolleranza alimentare da lei lamentata sia un alibi dietro il quale nascondersi per giustificare inconsciamente i suoi momenti di crisi psicologica.

Ho visto spesso Alessandra a bordo pista, in completino di atletica, seduta piangendo e dicendomi di voler smettere di correre e di non farcela ad iniziare o ultimare l’allenamento programmato.

Mi ha chiesto spesso, presa dalla sua frenesia ed incostanza psicologica, di voler effettuare visite specialistiche ad orientamento olistico verso Centri distribuiti sul territorio nazionale ben propagandati.

Questo atteggiamento ha evidenziato la condizione di stress psico-fisico che ha vissuto e che, in parte, vive ancora oggi.

Di costituzione fluorica, diatesi I, presenta all’esame iridologico molti anelli di crampo con area intestinale in stato di disbiosi, buona vitalità sul Sistema Nervoso Autonomo (S.N.A.).

I valori ematologici per la valutazione di eventuali forme anemiche sono risultati nella norma, da un esame tiroideo consigliato dal suo Endocrinologo di fiducia per problemi di amenorrea ha evidenziato valori di T3 e T4 leggermente al di sotto dei valori di normalità che il medico ha minimizzato senza darci grande importanza.

Questo, purtroppo, ha arrecato in lei uno stato di incertezza e frustrazione maggiore compromettendo ancora di più il suo stato di equilibrio psico-fisico.

Before
After

Abbiamo lavorato insieme così:

Asse dello stress: con trattamento di base naturopatico , supplementazione con Vit.B6 – taurina – Mg orotato, fitoestrogeni della soia, riflessologia plantare;

Terreno costituzionale: Mn;

Antiossidanti: beta-carotene, selenio, Vit.C, Vit.E;

Acidosi: caborbonati e bicarbonati;

Disbiosi-sistema immunitario: pre/probiotici con oli essenziali previa pulizia intestinale, echinacea e.s.;

Alimentazione: da schema base consigliato con rotazione degli alimenti sospetti causa di intolleranza alimentare.

All’ultimo incontro sono emerse queste variazioni dei dati:

  • DATA II° INCONTRO: 17/07/2013
  • ALTEZZA: 157 cm
  • PESO: 42 Kg
  • MASSA GRASSA: 2,9 %
  • MASSA MAGRA: 97,1%
  • B.M.I.: 17,04

Si evince una leggere ripresa del B.M.I., con lieve aumento della massa massa grassa verso un corretto equilibrio.

Grazie all’intervento Naturopatico effettuato con estrema attenzione e dedizione, abbiamo ottenuto insieme un miglioramento della condizione psico-fisica.

Alessandra oggi si allena regolarmente e con maggiore energia raggiungendo ottimi risultati prestazionali.

Mi ha riferito all’ultimo incontro la ripresa del ciclo mestruale.

Anche se ad oggi abbiamo risolto insieme solo in parte alcune sue problematiche personali, posso dire che stiamo sulla buona strada per un riequilibrio dell’asse PNEI.

Sono consapevole che abbiamo molto da lavorare anche se ad oggi i risultati ci danno ragione, mi sono sentito in dovere di approfondire a livello specialistico la sua condizione ormonale e di consigliarle di continuare lo schema alimentare e di supplementazione proposto, la riflessologia plantare e sedute di meditazione.

Write a comment